Lorenza Morandini/ Maggio 18, 2019/ Impact Hub Milano, Impact investing, Incubatore, Incubatore aziendale, Incubatore startup, Investitore, Open Innovation, Startup innovative

Le Startups vincenti di Impact Hub Milano

startupper-strada-lorenza

WindCityLe Startups vincenti di Impact Hub Milano

Un’altra startup di Impact Hub Milano è uscita vincitrice dal Selection For Ideas, la finale di Next Energy 3, la Call For Ideas di Cariplo Factory, ricevendo da Terna un assegno di 50mila€ spendibili in servizi di accelerazione.

Ve la presento si chiama Windcity, una startup che si occupa di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili come il vento e l’acqua.

In modo particolare si occupa di micro-eolico e produzione di energia idroelettrica in piccola scala ed ha brevettato un’innovativa turbina, V-Stream ad asse verticale, che letteralmente dialoga con la natura.

Questo tipo di turbina è particolarmente indicata per aree, come quelle urbane o in prossimità dei centri abitati.

Qui, infatti, il vento è molto irregolare e cambia direzione anche in pochi minuti.

Questa irregolarità del vento, nei sistemi eolici tradizionali, provoca una bassa produzione di energia rispetto alla potenza della macchina.

Invece il sistema brevettato da Windcity, adattandosi a tutti i venti variabili, consente una produzione di energia fino al 60% in più rispetto al micro eolico tradizionale.

Allo stesso modo la mini turbina V-Stream si adatta alla variabilità delle maree, consentendo una maggiore e più efficiente produzione di energia idroelettrica.

Fondatori di questa startup sono:

Tommaso MorbiatoFounderCEO e Responsabile ricerca e sviluppo di Windcity srl,

Federica Romaro, specialista in design e integrazione urbana;

Silvia Colladet, ingegnere che si occupa di R&S, laureata in Ingegneria Civile con una tesi sulla raccolta di energia eolica dalle perdite aerodinamiche del traffico stradale;

Tommaso Pascon, laureato con lode in Ingegneria Strutturale nel 2016, lavora nel campo della consulenza ingegneristica

Altri soci co-fondatori sono: VanniRobySamuele e Luana Casonato che con la loro impresa Nuova CML  rappresentano il reparto produttivo.

Sono molto contenta di constatare che anche in questo progetto, dal grande valore ambientale, troviamo donne in gamba come Federica Romaro, Silvia Colladet e Luana Casonato!

Marco Nannini, Matteo Bini, Tommaso Scotti, Claudia Fasolo continuiamo così!

Angels4Women pronte a nuove sfide!

Press


Venishow Medtech e BeltmapLe Startups vincenti di Impact Hub Milano

Un altro successo per due Startups di Impact hub Milano: Veinshow e Beltmap.

Si è appena concluso l’investor day di Getit promosso dalla Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore nata dal programma Cariplo Social Innovation di Fondazione Cariplo, da cui le due startups in incubazione da noi sono uscite vincitrici del primo e del secondo premio.

Veinshow si è classificata prima mentre Beltmap seconda come Best Startup For Impact, ricevendo rispettivamente un investimento di 40.000€ e di 25.000€ da parte della Fondazione Social Venture GDA .

Veinshow e Beltmap sono due starup dal forte impatto sociale e che hanno tra i founder anche due donne come Amal Selmi,  educatrice e coordinatrice palestinese, che vive ormai in Italia da molto tempo dopo aver vissuto e lavorato a Gaza, e Antonella Rubicco, CEO di A3CUBE inc.

La prima Startup, infatti è rivolta ai bambini, mentre la seconda agli ipovedendi e non vedenti.

Vediamo di che cosa si occupano.

Venishow Medtech prima classificata come Best Startup For Impact.

Veinshow è’ una startup che produce un sistema, brevettato dal lavoro sinergico e sul campo del medico Raed Selmi ed di Amal Selmi, che facilita l’individuazione del sistema venoso nei bambini.

Questo strumento facilita moltissimo i medici nel fare prelievi in campo pediatrico.

Esso, infatti, diminuisce i tempi e di conseguenza anche i costi dei prelievi e al tempo stesso rende meno traumatica l’esperienza ai piccoli pazienti.

Veinshow nello specifico è un apparecchio composto da un sistema d’illuminazione con un laccio emostatico e dei sensori che rivelano in tempo reale i parametri vitali e da un altro strumento che attraverso luci e suoni distrae i piccoli pazienti.

Beltmap seconda classificata come Best Startup For Impact.

Beltmap, è invece un sistema gps innovativo per persone non vedenti o ipovedenti e può essere considerato un vero e proprio cane da guida elettronico.

Esso è composto da una cintura connessa con un bluetooth ad un’applicazione, che tramite vibrazioni indica al non vedente quando precisamente deve svoltare o cambiare direzione.

Questo sistema permette agli ipovedenti e ai non vedenti di muoversi da soli anche in luoghi che non conoscono.

Infatti attraverso comandi vocali essi possono impostare le destinazioni, ed essere guidati dalle vibrazioni della cintura, in piena indipendenza.

Founder di questa startup sno Francesco Volpi, Paolo Ferrazza, Antonella Rubicco e Simone Gelato.

Che dire…..Angels4Women lasciamoci ispirare da queste startups!

Press

http://www.vita.it/it/article/2019/05/17/investor-day-premiate-le-best-start-up-for-impact-dal-programma-get-it/151618/

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*